Il processo di vinificazione in bianco

Il processo di vinificazione si riferisce a tutte quelle procedure tecnologico – alimentari che servono per trasformare lo zucchero contenuto nell’uva in alcol. Il principio che governa questa operazione e la FERMENTAZIONE. Il mutamento dello zucchero in alcol avviene attraverso i LIEVITI (microrganismi unicellulari di natura fungina, i quali attraverso gli enzimi, trasformano lo zucchero in alcol e anidride carbonica).

I processi di vinificazione si differenziano in vinificazione in rosso e in bianco. In rosso quando la parte solida del mosto cioè le bucce, rimangono in contatto con la parte liquida (mosto fiore) in macerazione per diversi giorni (10 -15 gg.).

Questo facilita l’assorbimento degli antociani, sostanze chimiche di natura organica,i quali determinano il pigmento finale del vino.

La vinificazione in bianco, non contempla la macerazione con le bucce, essendo una produzione di vino bianco. Dopo la procedura di distacco dei chicchi d’uva dal raspo, si realizza la pigiatura soffice degli stessi, con lo scopo di evitarne la rottura dei vinaccioli e la conseguente fuoriuscita dei tannini, i quali ne determinerebbero una forte astringenza nel prodotto finale.

Nel prossimo articolo parleremo della maturazione biologica e aromatica delle uve, e dei processi di fermentazione e affinamento.

Spadafora 1915 vanta una tradizione secolare nel settore enologico, tra i suoi vini più pregiati e maggiormente premiati nel panorama enologico nazionale ed internazionale c’è il Lunapiena.

Il nome vuole enfatizzare la scelta di raccogliere e vinificare l’uva destinata alla produzione di questa etichetta, durante le ore notturne, quando la temperatura è più mite, in modo da preservare dalle alte temperature estive, le sostanze aromatiche e fenoliche, volatili, che caratterizzano i profumi del vino.

L’uvaggio dal quale si ottiene il Lunapiena è un equlibrato blend di vitigni autoctoni a bacca bianca, presenti nella zona di produzione TERRE di COSENZA DOP – sottozona DONNICI, ovvero: GRECO BIANCO, MONTONICO e MALVASIA.

Le procedure di vinificazione, pigiatura, fermentazione, affinamento in acciaio, riposo in bottiglia, avvengono a temperature costanti e controllate, in modo da preservare le caratteristiche nobili sviluppatesi durante la vinificazione notturna, senza inficiare la buona riuscita di questo straordinario prodotto. SEI i mesi di affinamento in acciaio a temperatura controllata, attraverso cisterne con tasca termica a doppia parete, successivo affinamento in bottiglia sotto l’occhio vigile dell’enologo, che con prudenza e cautela valuta il giusto livello.

Approfondisci le caratteristiche di questo vino del tutto speciale, clicca qui.

Per scoprire, invece, i premi ricevuti da Lunapiena e altri numerosi premi e riconoscimenti di Spadafora 1915, clicca qui